Aspirazione industriale

Aspirazione industriale Aspirare e filtrare i materiali nocivi prodotti durante le lavorazioni industriali è il lo scopo dell’aspirazione industriale.
I solventi, i fumi e le polveri sono altamente pericolosi se respirati. Inalare o semplicemente venire a contatto con questi composti può comportare grossi danni per i polmoni e la pelle, ma non soltanto. In base alla tipologia di lavorazione e ai materiali utilizzati i danni provocati per i lavoratori possono coinvolgere il cuore, il fegato ecc. .
L'aspirazionedegli inquinanti in un 'industria non vuol dire soltanto mettersi in regola con la legge ma, soprattutto, lavorare bene e salvaguardare la salute propria e dei propri lavoratori.

Se volete acquistare un impianto di aspirazione industriale o, semplicemente, se volete approfondire l’ argomento di seguito troverete alcune semplici risposte alle domande dei nostri clienti. Volete approfondire l’argomento ma non avete tempo? Compilate il form in fondo alla pagina, un nostro collaboratore vi contatterà per fornirvi tutte le informazioni relative all’aspirazione industriale.

Come si realizza un impianto di aspirazione industriale?

Alla base di un impianto di aspirazione c’è comprensione il ciclo produttivo dell’azienda, soprattutto nelle zone dove si forma l’inquinante, e della tipologia di inquinante prodotto. Per questo cerchiamo sempre di collaborare con i Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) dei nostri clienti per comprendere al meglio i rischi e sicurezze all’interno della realtà produttiva. Sulla della varietà di inquinate sarà cosi possibile stabilire la tipologia di filtrazione o depolverazione necessaria per depurare il fluido aspirato, la velocità di captazione e la tipologia di componenti da utilizzare.
Sulla base del ciclo produttivo industriale e della zona di emissione dell’inquinante sarà possibile stabilire il sistema di captazione.

Come è composto un impianti di aspirazione industriale?

Gli elementi fondamentali di un impianto di aspirazione industriale sono, oltre all'aspiratore, il sistema di captazione (cappa aspirante, braccio aspirante, banco aspirante o cabina), il gruppo filtrante (filtro a carboni attivi, filtro a tasca, filtro a manica, filtro a cartuccia o filtro elettrostatico) e la tubazione di trasporto del fluido. Sulla base dell’inquinante prodotto, della sua quantità e della conformazione della zona di emissione daranno scelti i componenti dell’impianto.

Cosa sono i sistemi di captazione?

In un impianto di aspirazione industriale riuscire a captare l'agente inquinate direttamente nel punto dove viene prodotto è la soluzione migliore. In base alla posizione del punto di emissione e alla quantità di inquinante prodotto deve essere utilizzato un prodotto specifico. I bracci aspiranti snodabili sono la soluzione ottimale quando la lavorazione è contenuta, definita e raggiungibile. La bocca fissata all'estremità del braccio dovrà essere posizionata durante le fasi di lavorazione vicino alla fonte inquinante e movimentata in caso di spostamento del punto di emissione dell'inquinate. In alternativa possono essere utilizzate delle cappe aspiranti posizionate sopra il punto di emissione o i banchi aspiranti che creano con la loro struttura un banco di lavoro vero e proprio.

Talvolta, per la tipologia di lavorazione o per la dimensione del pezzo lavorato, non è possibile captare l'inquinante nel punto di emissione. In questo caso per ridurre i rischi per la salute dei lavoratori conviene contenere l'inquinate nella zona di lavoro separandola dal resto della realtà produttiva con delle cabine estensibili. Grazie a questo prodotto l'agente inquinante rimane all'interno di una zona definita e può essere aspirato agevolmente.

Cosa sono i gruppi filtranti?

Filtrare un inquinante vuol dire eliminare la componente dannosa dal flusso d'aria, o liquido, captato in precedenza. Ogni agente inquinate ha delle caratteristiche intrinseche e deve essere filtrato in base a queste. La scelta del tipo di filtro poi deve essere realizzata in base alla dimensione dell'agente inquinante. Un solvente deve essere abbattuto con i carboni attivi, opportunamente arricchiti in base al tipo. Un fumo può essere abbattuto con un filtro a tasca o elettrostatico in base alla sua quantità e alla qualità. Le polveri necessariamente devono essere abbattute con un filtro a cartuccia o a manica e in alcuni casi conviene anteporre al gruppo filtrante un ciclone per separare le polveri più grossolane o un filtro per nebbie oleose in caso di polvere derivante da centri di lavoro (es. frese, torni ecc.). La divisione appena fatta è sommaria perchè un composto inquinate al suo interno può contenere più di un elemento elencato. In questo caso i gruppi filtranti dovranno contenere più tipologie di filtri al suo interno.

State cercando maggiori informazione sugli impianti di aspirazione industriale o richiedere un offerta? Compilate il form sottostante esarete ricontattati per valutare assieme la migliore soluzione per eleiminare gli inquinanti dalla vostra azienda...





Per consultare il catalogo...

Aspirazione industriale vuol dire aspirare e/o filtrare esalazioni, fumosità o polveri.
Sulla base del tipo di inquinante esiste uno specifico prodotto per l'aspirazione e la filtrazione.
Scorri di seguito per vedere quali sono i componenti principali della nostra azienda :